Registro elettronico

re docenti1

re famiglie1

Regolamento viaggi d'istruzione

REGOLAMENTO USCITE DIDATTICHE, VISITE GUIDATE E VIAGGI DI ISTRUZIONE

 

Art. 1   FINALITA’

Le uscite sul territorio, le visite guidate e i viaggi d’istruzione sono parte integrante delle attività educativo-didattiche previste e programmate ad inizio anno e sono finalizzate alla formazione integrale dell’alunno.

 

Art. 2   TIPOLOGIA

USCITE DIDATTICHE (territorio comunale):  con lo scuolabus o bus privato, in orario scolastico.

USCITE DIDATTICHE (località extracomunali): con  bus privato, mezzi pubblici, in orario scolastico.

VISITE GUIDATE: in giornata, in orario extrascolastico con mezzi pubblici, autobus turistici, agenzie di viaggio.

VIAGGI DI ISTRUZIONE: più giorni, con mezzi pubblici, autobus turistici, agenzie di viaggio.

 

Art. 3   PROGRAMMAZIONE

Il POF prevede l’effettuazione di uscite didattiche, visite guidate e viaggi di istruzione.

I Consigli di Intersezione/Interclasse/Classe (Novembre) propongono il piano delle uscite, verificandone la coerenza con la programmazione collegiale e indicando gli accompagnatori.

Il Collegio dei Docenti propone/ approva il Piano delle uscite didattiche, visite guidate e viaggi di istruzione.

Il Consiglio di Istituto (Dicembre) delibera il Piano.

 

Art. 4   DESTINATARI,  NUMERO DELLE USCITE  E PERIODO DI EFFETTUAZIONE

 

USCITE DIDATTICHE (territorio comunale  e località extracomunali):

I destinatari sono tutti gli alunni della scuola dell’Infanzia (3 uscite, non oltre i 50 Km), Primaria (3 uscite) e Secondaria di I grado

 

VISITE GUIDATE

I destinatari sono  gli alunni   della scuola   Primaria (2 visite)   e   della scuola Secondaria di I grado (2 visite)

 

VIAGGI DI ISTRUZIONE

I destinatari sono  gli alunni delle classi Quarte e Quinte della scuola   Primaria   e Terze della scuola Secondaria di I grado

 

- Per ogni grado di scuola si potrà partecipare a tutti gli spettacoli teatrali, concorsi, manifestazioni, alle uscite per iniziative da parte dell’Ente Locale o altri Enti sul Territorio di Aprilia.

Si raccomanda di non accompagnare gli alunni in luoghi dove si presuma un forte assembramento di persone per manifestazioni, scioperi, avvenimenti eccezionali.

 

PERIODO  

Le uscite, le visite ed i viaggi si possono effettuare durante tutto l’anno scolastico entro il mese di maggio.  

 

Art. 5   ADESIONI

Si auspica la totale partecipazione degli alunni delle classi.

L’effettuazione delle uscite didattiche e delle visite guidate è subordinata all’adesione di almeno 2/3 degli alunni di ciascuna classe partecipante; i viaggi di istruzione all’adesione del 50% più 1.

Nessun alunno può essere escluso per motivi economici. 

I Consigli di Intersezione/Interclasse/Classe prestano particolare attenzione a che la spesa prevista consenta a tutti gli alunni di partecipare all’iniziativa proposta. 

I Consigli  possono  valutare l’esclusione di un alunno a seguito di provvedimenti disciplinari intrapresi nei confronti dello stesso nel corso dell’anno.

 

Art. 6  ACCOMPAGNATORI

Gli accompagnatori degli alunni sono i docenti di classe, con un rapporto di 1:15.  

Gli alunni con disabilità sono accompagnati anche dal docente di sostegno e dall’assistente specialistico qualora presente e/o da un collaboratore scolastico; in presenza di particolari necessità può essere prevista la presenza di un familiare adulto (previa sottoscrizione di assicurazione).

Nel designare gli accompagnatori i Consigli di Intersezione/Interclasse/Classe provvedono sempre ad indicare un accompagnatore supplente, per subentro in casi di imprevisto.

I docenti sono soggetti, durante l’effettuazione delle uscite didattiche, delle visite guidate e dei viaggi di istruzione, all’obbligo di vigilanza sugli alunni.

 

Art. 7  AUTORIZZAZIONI

E’ richiesta l’autorizzazione scritta da parte dei genitori (o di coloro che ne fanno legalmente le veci), che i docenti acquisiscono prima di effettuare ogni uscita, visita o viaggio.

 

Art. 8   SCELTA DEL MEZZO DI TRASPORTO E/O DELL’AGENZIA DI VIAGGIO

Il Consiglio di Istituto provvede all’appalto del trasporto e dell’agenzia di viaggio, secondo la normativa vigente.

La scelta, a parità di condizioni di sicurezza e di servizio reso, dovrà ricadere sull’offerta economicamente più vantaggiosa.

 

Art. 9  ONERI ECONOMICI

A norma di legge non è consentita la gestione extrabilancio, pertanto le quote di partecipazione dovranno essere versate sul conto corrente bancario  dell’Istituto Comprensivo da un genitore incaricato.

 

Art. 10  DISPOSIZIONI FINALI

Eventuali deroghe al presente Regolamento possono essere autorizzate dal Consiglio di Istituto che dovrà deliberare con il voto favorevole dei 2/3 dei componenti